Aida Yespica, Cristina Del Basso, Mariastella Gelmini e Michela Vittoria Brambilla: le multe non sono uguali per tutte

donnemulteCos’hanno in comune Aida Yespica, Cristina Del Basso, Mariastella Gelmini e Michela Vittoria Brambilla? Risolviamo subito l’arcano: tutte e quattro hanno avuto un incontro ravvicinato con i vigili urbani e i rilevatori di infrazioni della nostra città.

Ha esordito con poche parole la showgirl Aida Yespica, fermata nella notte tra venerdì e sabato scorso intorno alle 3 dai carabinieri del Nucleo radiomobile mentre era al volante della sua Range Rover: “Ma avete capito chi sono io?”.

L’etilometro evidentemente non conosceva la showgirl venezuelana, dato che il verdetto è stato implacabile: 1.67 grammi di alcol per litro. A nulla son valse proteste, lacrime e preghiere: dopo l’esame la soubrette ha ricevuto una contravvenzione, la sua vettura è stata sequestrata e la patente le è stata ritirata.

Nessuna sceneggiata invece per la maggiorata del Grande Fratello, Cristina del Basso, fermata e multata al volante della sua Smart all’angolo tra via Spontini e corso Buenos Aires perchè parlava al telefonino. Cristina ha chiesto scusa e ha ritirato la contravvenzione da 158 euro (e 5 punti in meno della patente).

Non sono esenti dalle multe nemmeno due illustri ministri del Governo in carica come riporta Quotidiano.Net. Solo che loro le multe riescono a farsele togliere, a differenza di molti ‘comuni mortali’.

A Michela Vittoria Brambilla e Mariastella Gelmini è bastata una lettera su carta intestata per far sparire la contravvenzione.

La Brambilla ha fatto spendere 500 euro al giorno per noleggiare una Mercedes con autista, incaricata di accompagnarla da casa al lavoro. L’auto però ha ‘bruciato’ un rosso. Il ministro dell’Istruzione invece è passata a 100 all’ora sul cavalcavia Monteceneri a bordo della sua Bmw.

In entrambi i casi dopo aver messo davanti al prefetto “impegni istituzionali” la multa come per magia sparisce.

Cara Aida e cara Cristina, la prossima volta anzichè ai calendari datevi alla politica.



Pubblicato da Arianna Ascione, Blogosfere staff alle 21:00 in Milano cronaca

Segnala su:
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Live
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Segnalo
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Yahoo! Buzz
  • Blogosphere
  • Print
  • PDF
  • email
  • RSS
  • Add to favorites